info@amiciziamissionaria.it
www.amiciziamissionaria.it
Essenza di Lavanda pro missioni
tel:+39 010.912.66.51
fax:+39 010.913.45.05
 
Santuario Arenzano >>
i missionari >>
la rivista >>
deducibilità e 5xmille >>
donazioni >>
volontari in missione >>
mostra missionaria >>
e-shop >>
 
   
Scrivici un'e-mail
Vai alla home page
Domenica 21 luglio 2013

GIORNATA DI PREGHIERA PER LA PACE
E LA GIUSTIZIA SOCIALE IN CENTRAFRICA

Su iniziativa dei Frati Carmelitani Scalzi della Liguria

Scarica la locandina da appendere in bacheca o alle porte della chiesa (1,6Mb) >>>

In Centrafrica più di 60 mila bambini soffrono denutrizione... più di 200 mila minori sono stati costretti ad abbandonare le loro case... Mons. Dieudonné Nzapalainga, arcivescovo di Bangui, ha segnalato che la maggior parte dei centri sanitari ha chiuso i battenti, oltre 1 milione di bambini non potranno più frequentare la scuola...

A seguito di questa grave situazione, i frati Carmelitani di Arenzano (GE), con le loro cinque missioni in terra centrafricana, propongono una giornata di preghiera per domenica 21 luglio, da condividere con tutti.
Già da mesi al Carmelo di Bangui, capitale della RCA, è in corso una vera e propria “maratona di preghiera”: ogni famiglia è invitata alla recita del rosario. La preghiera per la pace è continua e non ci si stanca mai di invitare a pregare per questo Paese.

In questa giornata, in tante chiese di diverse nazioni nel mondo, verrà celebrata l’Eucaristia in comunione con la missione in Centrafrica per una speciale intenzione di preghiera: chiedere a Dio il dono della pace nella Repubblica Centrafricana.

ALL'INIZIO DELLA CELEBRAZIONE (letta o spiegata con altre parole): Oggi celebriamo questa Eucaristia in comunione con la nostra missione in Centrafrica e con i conventi e monasteri Carmelitani della Liguria per una speciale intenzione di preghiera: chiedere a Dio il dono della pace nella Repubblica Centrafricana, dove i nostri confratelli missionari, suore e volontari laici si impegnano per la popolazione innocente che soffre le azioni dei ribelli “Séléka”, in mezzo a disordini, furti e violenza.

Inoltre suggeriamo un'INTENZIONE PARTICOLARE DA AGGIUNGERE ALLA PREGHIERA DEI FEDELI: Preghiamo per la Chiesa Cattolica centrafricana, che sta soffrendo a causa di profanazioni dei luoghi di culto, di furti e saccheggi nelle parrocchie, nelle missioni, nelle scuole e centri sanitari, e che risponde alla violenza con le “armi” dell’amore, della preghiera, della solidarietà, testimoniando la forza del Vangelo per il vero progresso dei popoli. Preghiamo

Se partecipiamo tutti, la nostra preghiera salirà in modo corale verso Dio e sarà una giornata di comunione tra noi, che vogliamo essere operatori della Sua pace!